Aree operative

Scuola Forense “B. Alimena”

Dedicata alla formazione per l’accesso alla professione dei praticanti avvocati, organizza annualmente il corso per la preparazione dell’esame di avvocato, che è improntato ai più moderni metodi didattici, approvati e suggeriti dalla Scuola Superiore dell’Avvocatura, ed annovera fra i propri docenti prestigiosi Avvocati del Foro cosentino, Magistrati e Docenti universitari.

Il programma del corso, a contenuto teorico-pratico, è articolato in conformità alle disposizioni di cui agli artt. 41, 43 e 46 della legge professionale ed alle linee guida fornite dal Consiglio Nazionale Forense, in modo tale da sostenere ed integrare la preparazione del tirocinante necessaria allo svolgimento dell’attività professionale e all’espletamento delle prove d’esame. L’efficacia del percorso formativo offerto dalla Scuola Forense trova la sua conferma nell’alta percentuale di discenti che supera con successo l’esame per l’accesso alla professione.

Direttore Avv. Maura Monteforte

Coordinatore didattico Avv. Eugenio Scarpelli

Tutor organizzatore area civile/amministrativa Avv. Elisabetta Granieri

Tutor organizzatore area penale Avv. Amelia Ferrari

Formazione continua e aggiornamento – Long Life Learning

Dedicata all’organizzazione di attività di aggiornamento professionale nell’ambito dell’assolvimento dell’obbligo di formazione continua previsto dalla legge Forense. All’interno dell’area è stata istituita la Rassegna di cultura giuridica “Temi e Argomenti dell’Avvocatura”.

Alta formazione e ricerca

Dedicata all’organizzazione di corsi di alto contenuto professionalizzante e alla ricerca giuridica.

Direzione scientifica Prof. Avv. Michele Filippelli

Editoria

Dedicata alla divulgazione dei risultati delle attività della Fondazione, collegata alle altre aree attraverso una collana editoriale denominata “Cultura e didattica giuridica”.

Coordinatore Avv. Andrea Borsani

Centro studi sui Diritti Umani e Fondamentali “Stefano Rodotà” –  Ce.D.U.F. 

Il Centro ha l’obiettivo di rafforzare e rendere effettiva la tutela dei Diritti Umani e Fondamentali, sostenendo la formazione degli operatori del diritto, e contribuire alla valorizzazione di avvocature libere ed indipendenti per la crescita civile e democratica delle società nazionali e della società europea, contrastando l’insorgere di manifestazioni di discriminazione, xenofobia e razzismo, qualificando gli avvocati quali veri “custodi dei diritti” di tutti e di ciascuno, arginando la deriva mercantilistica della società europea per un nuovo umanesimo dei diritti fondato sulla dignità della persona. L’intitolazione a Stefano Rodotà non risiede solo nel fatto che sia cosentino ma, soprattutto, che egli sia stato un precursore, e probabilmente anche il principale protagonista, del progetto della “costituzionalizzazione” dell’ordinamento giuridico italiano e più in generale della cultura giuridica italiana.

Coordinatore Consulta scientifica del Centro Prof. Avv. Roberto Mastroianni

Responsabile organizzativo Avv. Luigi Caravita